I ragazzi hanno bisogno di trovare una comunità che si stringa attorno alla propria scuola per ricostruirla, non nei muri, ma nella sostanza.
E bisogna metterci dentro più musica, sport, più vita pubblica,
tutte attività che si fanno insieme [...] perchè più di prima,
abbiamo scoperto che la crescita è fondata sul principio di sviluppo umano
che c’è se tutti partecipano.
Patrizio Bianchi
Patrizio Bianchi
Ministro dell'Istruzione

Verso la costruzione dei

PATTI EDUCATIVI DI COMUNITA'

Promotori

  • Zona Sociale 3 dell’Umbria costituita dai Comuni di Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara e Valfabbrica

A cura di

Obiettivi

Favorire la sensibilità, le competenze e l’azione organizzativa per la costruzione di patti educativi di comunità

Conoscere la realtà dei patti educativi di comunità e la potenzialità generativa di azioni di vita sociale

Interpretare la realtà del territorio con lo sguardo del patto educativo di comunità

Progettare e realizzare azioni concrete per avviare e consolidare patti educativi di comunità che implichino:

a) La realizzazione di conferenze dei servizi su scala territoriale (comunale e intercomunale), come indicato dal Miur nelle Linee Guida del 26/06/2020 per l’attuazione di patti educativi di comunità, per la programmazione dell’offerta formativa formale e non formale; b) L’apertura da parte delle istituzioni scolastiche o da reti di esse di tavoli di co-progettazione educativa per la costruzione di un’offerta integrata capace di rispondere ai bisogni educativi dell’utenza di riferimento; c) L’individuazione e la “messa a terra” da parte delle istituzioni locali (Regione e Comuni) e delle istituzioni scolastiche di adeguate risorse, che rendano possibili l’avvio ed il consolidamento di questa modalità di governance.

Modalità di svolgimento

Il percorso è organizzato in sessioni plenarie e workshop in sottogruppi a cui prenderanno parte gli attori territoriali della comunità educante. Le plenarie offriranno momenti di formazione/informazione, analisi del processo e restituzioni, mentre il lavoro dei sottogruppi renderà operativi i partecipanti nella definizione di scenari futuri auspicabili e condivisi e delle azioni necessarie per rispondere in maniera efficace ai bisogni prioritari dei più piccoli, con un’attenzione particolare all’inclusione sociale, alla lotta al disagio e alle povertà educative.

Gli incontri si svolgeranno da remoto o in presenza, conseguentemente agli sviluppi della situazione pandemica.

N.b. Per gli insegnanti, le ore di partecipazione al percorso saranno riconosciute ai fini dell’aggiornamento del personale docente in quanto erogate da Ente Formativo (Pro Civitate Christiana Assisi) riconosciuto dal MIUR ai sensi della L. 170/2016.

Calendario

Incontri a cadenza mensile da Febbraio a Dicembre 2021

La Comunità Educante

Facilitatori

Sonia

Sonia Coluccelli

MAESTRA E FORMATRICE

Maestra di scuola primaria, formatrice e responsabile per la formazione di Fondazione Montessori Italia e autrice di testi di carattere pedagogico e didattico per una lettura attuale e dialogica del pensiero montessoriano. Collabora con la Rete di Cooperazione Educativa  dal 2018 e si occupa di sostenere la ricerca educativa volta a promuovere, in particolare dentro la scuola pubblica ma non solo, esperienze in grado di riconsiderare i paradigmi dell’educazione. Per 15 anni, fino alla nascita dei suoi 4 figli, si è occupata di formazione in campo interculturale.

Barbara Archetti

Barbara Archetti

Operatrice sociale

Operatrice sociale esperta in progettazione partecipata e animazione socio-pedagogica. Attivatrice di percorsi interculturali è un’appassionata promotrice della letteratura per l’infanzia. Presidente e responsabile area progetti della ONG Vento di Terra, opera in ambito educativo e in percorsi di sviluppo di comunità a livello nazionale ed internazionale. Collabora con la Rete di Cooperazione Educativa ed è fondatrice della cooperativa sociale New Ideas of Welfare.

Carlo Ridolfi

GIORNALISTA

Giornalista pubblicista, ha collaborato col maestro Mario Lodi dal 1994 al 2014, facendo parte dell’associazione Casa delle Arti e del Gioco e costituendo con altri, nel 2011, su impulso del maestro e scrittore di Piadena, l’associazione “C’è speranza se accade @ – Rete di Cooperazione Educativa”, di cui è coordinatore nazionale.
Ha pubblicato alcuni libri, molti articoli, ha progettato e condotto attività di formazione, è curatore della collana “I quaderni del Vocabolario dell’Arca” per la casa editrice AnimaMundi di Otranto.
Carlo Tognola

Carlo Tognola

PEDAGOGISTA

Nasce come Educatore professionale su diversi campi: intercultura, disabilità, protagonismo giovanile. Diventa formatore e pedagogista lavorando come consulente nelle scuole e supervisionando processi di cambiamento di enti e comunità. Laureato in Psicologia Evolutiva e si dedica al tutoraggio dell’apprendimento e al design degli spazi di apprendimento.

News

INCONTRARSI PER AGIRE IN COMUNE (comunicato stampa)

Patti Educativi di Comunità - Zona Sociale 3 dell'Umbria. Primo incontro del progetto "Incontrarsi per agire in comune", sabato 27.02.21.
Read More
INCONTRARSI PER AGIRE IN COMUNE (comunicato stampa)

BUONE NOTIZIE!

FARE in collaborazione con la Pro Civitate Christiana di Assisi e la Rete di Cooperazione Educativa è risultata vincitrice dell'avviso della Zona Sociale 3 dell'Umbria: "Istruttoria finalizzata all'individuazione di un soggetto del terzo settore cui affidare la progettazione e realizzazione di azioni dirette alla costruzione di Patti Educativi di Comunitá", con il progetto INCONTRARSI per AGIRE IN COMUNE - Verso la costruzione di patti educativi di comunità
Read More
BUONE NOTIZIE!

L’IMPORTANZA DI FARE MEMORIA

Don Tonio Dell’Olio, che con la passione di chi da anni è in prima linea, parla ai ragazzi del tema della legalità.
Read More
L’IMPORTANZA DI FARE MEMORIA

in collaborazione con